ATTENTO AL PHISHING! Daresti mai le tue chiavi a uno sconosciuto? Non farlo nemmeno con i tuoi codici di accesso! Leggi qui

Focus Mercati
Notizie sui Mercati
AdviseOnly

Cosa succede alle obbligazioni quando i tassi salgono?

I rialzi dei tassi operati dalle banche centrali si riverberano sui rendimenti, con conseguenze sui prezzi dei bond in circolazione: sintesi di una relazione (non troppo) complicata.

In questi anni se n’è parlato in lungo e in largo, ma stavolta ci siamo per davvero: i tassi di interesse stabiliti dalle banche centrali sono in risalita. Per lo meno, nelle principali economie occidentali. In quest’area del mondo, le decisioni assunte e/o annunciate dalle autorità di politica monetaria ci dicono molto chiaramente che l’era dei tassi a zero, quando non addirittura negativi, sta volgendo al termine. I numeri più recenti ce lo possono confermare.

Rendimento e tassi di interesse 1

Fine dei tassi a zero o negativi: perché?

Con l’inflazione in poderosa risalita, le banche centrali sembrano più che determinate a stringere i cordoni della loro borsa. Del resto, quelle condizioni creditizie così convenienti non potevano durare per sempre. E non solo per via dei prezzi che sono tornati a crescere con tutta la loro forza: con i tassi a zero o quasi, le banche centrali hanno nei loro defibrillatori d’emergenza meno “energia” da trasmettere al sistema economico per dargli quella “scossa” che può rivelarsi indispensabile nelle fasi di frenata.

Il rialzo dei tassi fa salire i rendimenti

Da quando è iniziata l’inversione a U delle banche centrali, il versante obbligazionario ha cominciato a registrare un rialzo dei rendimenti, con conseguente calo dei prezzi. Come mai? Intervenendo sui tassi d’interesse, le banche centrali influenzano non solo il costo del credito come noi lo conosciamo e sperimentiamo nella vita di tutti i giorni (essenzialmente, sotto forma di mutui e finanziamenti), ma anche il mercato obbligazionario.

In linea di massima, succede quanto segue.

Rendimento e tassi di interesse 2

Ora, con l’inflazione ai livelli che abbiamo visto, sul mercato obbligazionario sembra molto ben radicata proprio questa idea: e cioè che, come detto, l’era delle politiche super accomodanti ha raggiunto il suo capolinea. Risultato: rendimenti in salita su tutte le scadenze, con conseguente innalzamento della curva.

Ma se il rendimento sale, il prezzo scende

Cosa succede ora? È ragionevole e più che lecito attendersi che i tassi d’interesse e i rendimenti continueranno a salire nei prossimi mesi. Può essere quindi utile chiedersi cosa ne sarà del valore del titolo obbligazionario che hai in portafoglio. Il rialzo dei rendimenti è una buona o una cattiva notizia per te? Senza drammatizzare, possiamo dire che quando i rendimenti salgono, i prezzi scendono.

Ecco perché.

Rendimento e tassi di interesse 3

Riassumendo (e semplificando): i tassi aumentano, i rendimenti li seguono a ruota, ma il valore delle obbligazioni già in circolazione scende. Vale naturalmente il contrario in caso di taglio dei tassi. Tutto ciò altro non è che un riassestamento del mercato.

Investire in bond con i tassi in aumento: ha senso?

Cominciamo col dire che, comunque vada, in un portafoglio adeguatamente diversificato l’investimento obbligazionario non può essere del tutto assente. Ma quanto conviene essere esposti? Ciò dipende dal tuo profilo di rischio e dagli obiettivi che ti sei prefissato di raggiungere quando, con il tuo consulente finanziario, hai messo a punto il tuo portafoglio d’investimento.

Anche in questo caso, può avere molto senso privilegiare i fondi comuni, che per loro natura sono già diversificati al loro interno. Senza disdegnare per principio le singole emissioni governative o societarie, purché presentino fondati motivi di interesse per te. Per esempio, perché sono indicizzate all’inflazione, come il recentissimo BTP Italia, di cui ti abbiamo parlato.

Ma come puoi essere certo che un bond (o un fondo) faccia al caso tuo? La risposta che possiamo darti è la stessa di sempre: parlandone con un Financial Coach che possa innanzitutto aiutarti a chiarirti le idee sul contesto sicuramente non semplice – ma neanche privo di opportunità – nel quale attualmente ci muoviamo.

Investire con noi è semplice!

Scegli tu se parlare con un esperto o farti consigliare dal nostro innovativo servizio di consulenza finanziaria digitale MYMoneyCoach.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Prima della sottoscrizione dei prodotti di investimento consulta i KIID e i prospetti informativi disponibili sul sito ing.it, sezione Investimenti e Risparmio – Fai da te o sul sito del Collocatore. Foglio informativo e documento informativo MIFID disponibili sul sito ing.it o nei nostri punti fisici.

Il presente articolo è stato redatto dal team del blog AdviseOnly.com e ha una finalità esclusivamente informativa. Non va quindi inteso in alcun modo come consiglio finanziario, economico o di altra natura e nessuna decisione, di investimento o di altro tipo, deve essere presa unicamente sulla base dei contenuti qui riportati. L’articolo non costituisce da parte di AdviseOnly.com un’offerta al pubblico d’acquisto o vendita di titoli e più in generale di strumenti finanziari e/o attività di sollecitazione all’investimento, ai sensi del decreto legislativo 24/02/1998, n. 58.