Sostenibilità

Essere sostenibili è da sempre parte del nostro DNA.

Sostenibilità INGSostenibilità ING

ING e la sostenibilità

Limitare l'uso della carta? Riciclare? Non ci basta. Perché essere sostenibili non è solo ridurre l'impatto sull'ambiente. Vogliamo essere protagonisti del cambiamento: ambientale, economico e sociale. Come? Promuovendo e finanziando un mondo sempre più sostenibile.
Sostenibilità AmbienteSostenibilità Ambiente

Ambiente

Vogliamo un mondo a basse emissioni di carbonio

Uno dei cambiamenti più significativi in atto è quello climatico, una minaccia reale e imminente. L’inquinamento prodotto dalla società moderna è in crescita e comprometterà il futuro del nostro pianeta e della nostra salute. Per contrastare questo fenomeno, in ING abbiamo deciso di dire:

Entro il 2025 raggiungeremo un’esposizione prossima allo zero nei finanziamenti alle aziende che producono energia tramite il carbone, il principale responsabile dell’inquinamento ambientale, favorendo il passaggio a un’economia più verde. Entro il 2023 non verrà più finanziata l'industria del tabacco. Manterremo gli impegni ad oggi in essere ma ridurremo gradualmente fino a un'esposizione pari a zero i finanziamenti alle aziende attive nel settore.

Entro il 2020, miriamo a ridurre del 50% le emissioni di CO2 e del 20% i consumi di acqua e rifiuti (anno di confronto: 2014).

ING aderisce all’iniziativa RE100 con l’obiettivo di impiegare il 100% di energia rinnovabile per provvedere all’alimentazione energetica delle sue strutture.
  • In Italia 1 cliente corporate su 2 è sostenibile;
  • nel 2007 siamo stati pionieri in ING nel finanziamento alle energie rinnovabili; da allora oltre 1,4 miliardi di euro di finanziamenti a favore dello sviluppo di parchi eolici e fotovoltaici;
  • il 50% del nostro portafoglio Real Estate Finance è in prestiti sostenibili.
Sostenibilità SocietàSostenibilità Società

Società

Vogliamo una società indipendente e inclusiva

La trasformazione digitale è rapida e richiede nuovi modi di relazionarsi con i clienti e rispondere ai loro bisogni, rendendoli autonomi e consapevoli delle proprie scelte. Per questo in ING diciamo:

Si chiama financial empowerment e fa parte della nostra missione: vogliamo che i nostri clienti siano “un passo avanti” e che siano in grado di gestire in autonomia le proprie risorse economiche. Per questo motivo, mettiamo a loro disposizione servizi sempre accessibili e tutte le conoscenze e competenze necessarie per prendere le decisioni finanziarie migliori.

Vuoi saperne di più sulle attività di financial empowering del Gruppo? Clicca QUI.

Crediamo che il successo di un’azienda passi anche attraverso le differenze delle sue persone. Promuoviamo all’interno della nostra organizzazione il Manifesto Success through difference (Successo attraverso la differenza), perché sono proprio le persone che si sentono libere di essere se stesse a dare il massimo. Per saperne di più clicca QUI. L'impegno di ING in questa direzione è confermato dall'inserimento all'interno del “Bloomberg Gender Equality Index”, al suo quarto anno consecutivo.

Le nostre iniziative per il sociale

  • Per 9 anni abbiamo portato l’educazione finanziaria in quasi 14.000 scuole primarie con il progetto “Coltiva il tuo sogno”, con l’obiettivo di educare i bambini al risparmio progettuale.
  • Attraverso VoceArancio e CommunityArancio (oltre 23.000 membri) forniamo gli strumenti e le informazioni per aiutare clienti - e non solo - a prendere decisioni consapevoli;
  • Da sempre semplifichiamo i nostri prodotti e servizi per renderli realmente accessibili e comprensibili da tutti, convinti che i clienti non debbano spendere troppo tempo per capire la nostra offerta.
  • Dal 2016 organizziamo la Diversity & Inclusion week, settimana dedicata a iniziative ed eventi per valorizzare la diversità e l’inclusione nelle loro diverse forme, tra cui la sponsorizzazione del Festival Mix Milano.
  • Nel 2019 abbiamo abbiamo sottoscritto la Carta "Donne in banca: valorizzare la diversità di genere", documento promosso da ABI per riconoscere formalmente la diversità di genere come risorsa chiave per lo sviluppo, la crescita sostenibile e la creazione di valore. ING, che in Italia ha un organico composto per circa il 50% da donne, si impegna ad attivare e valorizzare le proprie politiche aziendali secondo i principi delle pari opportunità di genere.

Riconoscimenti ottenuti

ING è inclusa nel World Dow Jones Sustainability Index (DJSI), l'indice che seleziona le 2500 aziende leader nel mondo con le migliori performance di sostenibilità, sulla base delle valutazioni elaborate dall'agenzia RobecoSAM. Il nostro punteggio nel 2017 è stato di 89 su 100, ampiamente sopra la media del settore bancario (58/100).

Siamo inoltre la Banca più “sostenibile” al mondo per Sustainalytics, agenzia internazionale leader nella ricerca sulla sostenibilità che valuta i risultati delle aziende di tutto il mondo in campo di sostenibilità ambientale, rispetto dei diritti umani e capacità di governance. Il rating 2016 di Sustainalytics colloca ING al 1° posto della categoria “banche”, composta in totale da 395 società.

La nostra storia nel sociale

Collaboriamo a livello internazionale con UNICEF. Abbiamo garantito l’istruzione primaria a circa 1.500.000 di bambini e dal 2015 ci concentriamo sugli adolescenti (10-19 anni) con il programma internazionale “Power for Youth”: sono già 335.000 i ragazzi aiutati con progetti di sviluppo in Nepal, Zambia, Filippine, Indonesia, Kosovo e Montenegro.

ING Run (2003- 2017) la corsa benefica in cui centinaia di dipendenti ING in tutto il mondo corrono per raccogliere fondi a favore di UNICEF e in cui la banca raddoppia la cifra donata dai dipendenti.

Accendi il futuro (2011) – Abbiamo festeggiato i 10 anni di attività in Italia attraverso il programma ING Chances for Children, donando 250.000 euro per costruire 50 scuole mobili in Etiopia. Per ogni euro donato abbiamo acceso una luce arancione sul Castello Sforzesco di Milano, illuminando di solidarietà la città.

“Coltiva il tuo sogno” è il progetto ludico-didattico di ING Italia che ha portato l’educazione finanziaria e l’utilizzo consapevole delle risorse (ambientali, finanziarie e di tempo) in circa 14.000 scuole primarie italiane e a 850.000 bambini, sostenendo contemporaneamente quasi 44.000 bambini e adolescenti con i progetti UNICEF.

Abbiamo lanciato l’iniziativa Bit Bum Bam per premiare i migliori progetti in grado di aiutare i più piccoli a crescere grazie alla tecnologia. 300 le candidature ricevute, 2 i mesi di mentorship offerti ai progetti più meritevoli: Le Pinoparole, I Blocchetti Intelligenti e ProSaber, che si è aggiudicato il premio finale in denaro e 6 mesi ulteriori di mentorship.

Una piattaforma pensata per chi ama le sfide, il pensare in grande e che ha idee originali d’innovazione.
564 le idee di cambiamento raccolte e 100.000 euro il premio offerto al progetto più innovativo: Tykli, che ha proposto una tecnologia proprietaria per generare nuove relazioni tra i dati in modo semplice e utile a tutti.