ATTENTO AL PHISHING! Daresti mai le tue chiavi a uno sconosciuto? Non farlo nemmeno con i tuoi codici di accesso! Leggi qui

Focus Mercati
Notizie sui Mercati
AdviseOnly

Investire nello sport: come si misura il valore di una squadra?

Il calcio e lo sport in generale possono essere temi interessanti per chi investe. Anche qui non si può prescindere dalla sfida della sostenibilità.

Che tu segua il calcio o meno, ti sarà giunta la notizia dell’esclusione della nostra nazionale (anche) dai prossimi Mondiali. Ma il pallone non è solo un argomento per appassionati di sport: può essere anche un tema d’investimento. Solo che, nel mondo in cui ci muoviamo, non sono solo i risultati sportivi di un club a imprimere una direzione alle performance dei suoi titoli. Che tu ci creda o no, anche in questo caso a fare la differenza sarà sempre di più la sostenibilità.

Naturalmente, quello sportivo – e calcistico in particolare – è solo uno dei tanti settori che hanno subito le ripercussioni della pandemia di Covid-19, tra lockdown e stop&go delle riaperture. Dal 2020 in poi, diversi i tentativi di recupero dei titoli quotati in Borsa. Con un significativo episodio che si consumò esattamente un anno fa e che vale la pena di ricordare brevemente.

A un anno dall’exploit: te la ricordi la Superlega?

Tutto si consumò nel giro di un paio di giorni: tra domenica 18 e lunedì 19 aprile 2021, dodici club calcistici europei lanciarono una nuova competizione, battezzandola Superlega. L’annuncio scatenò una valanga di reazioni – per lo più contrarie – da parte di tifosi, allenatori e giocatori stessi, tanto da spingere le sei squadre inglesi coinvolte a sfilarsi dal progetto meno di 48 ore dopo, seguite a ruota dagli altri club. Così il progetto andò incontro al naufragio ancor prima di riuscire a lasciare il porto.

Se non altro, però, questa storia riaccese i riflettori sul tema degli investimenti nello sport. Sì, perché due delle squadre coinvolte nel progetto europeo della Superlega – la nostrana Juventus e il Manchester United – sono aziende quotate, rispettivamente a Piazza Affari e a Wall Street. E la vicenda della quale ti abbiamo appena sbloccato il ricordo ebbe l’effetto di una scossa elettrica sulle loro quotazioni: lunedì 19 aprile 2021, infatti, la Juventus registrò un +17,9% a Milano e il Manchester United ebbe un balzo del +9,5% a New York. Salvo poi ripiegare, già il giorno dopo, rispettivamente del 4% e del 6%.

POST 875 Investire Sport (ex 766) grafico pic

Perché abbiamo rispolverato questo episodio? Perché, ancora a un anno di distanza, e tra uno o cinque o dieci anni di questi tempi e anche oltre, sarà sempre e comunque di attualità chiedersi: quanto può aver senso investire in una squadra di calcio o, più in generale, nel mondo dello sport?

Ha senso mettere lo sport nel portafoglio?

Come dicevamo all’inizio, il pallone non è solo un argomento per appassionati di sport: può essere anche un tema per investitori. Il problema è l’approccio: investire in una società sportiva non equivale a scommettere sui suoi risultati agonistici, e questo è bene tenerlo sempre a mente. Soprattutto, investire non è tifare: se il tifo è una questione di cuore, la scelta d’investimento è – e sempre deve essere – una questione di testa. Dal che, il grande adagio che spesso e volentieri ti ripetiamo: se investire è bene, diversificare è meglio. Quindi ok comprare tutti i gadget della tua squadra – o del tuo sport – del cuore, ma quando si tratta di decidere come allocare i tuoi risparmi, è imperativo non mettere tutti i palloni dentro la stessa rete. In questo senso, un fondo d’investimento può aiutare.

Certo, nulla vieta di considerare il singolo titolo. Ma, anche qui, è doveroso farlo in un’ottica di adeguata diversificazione. E comunque, la decisione di investire si deve basare non sulle performance sportive o sui colori della squadra prediletta, ma sui fondamentali economici della società e sulla capacità del team di realizzare ricavi, grazie anche a diritti televisivi e sponsor.

Non solo. Sempre di più, d’ora in avanti, sulle performance delle società, così come sulla loro capacità di attrarre gli investitori, giocherà un ruolo di primissimo livello il loro approccio alla sostenibilità. E, soprattutto, il modo in cui lo comunicano.

Sostenibilità: come se la stanno cavando le società sportive?

Non benissimo, almeno a giudicare da quanto ha reso noto di recente Standard Ethics. A fine marzo, l’azienda ha pubblicato il suo SE European Football Index. Nel paniere di questo indice, 15 tra le maggiori società di calcio europee attualmente quotate in Borsa: ne fanno parte anche le italianissime Juventus, Roma e Lazio.

“I componenti”, si legge sulla nota di presentazione, “sono stati selezionati principalmente sulla base delle loro dimensioni economiche”. Ma attenzione: sono stati presi in considerazione anche altri fattori, fra i quali la disponibilità di dati ESG, la rendicontazione finanziaria ed extrafinanziaria e la qualità della divulgazione di informazioni (con eventuale fornitura di documenti in più lingue).

Due gli obiettivi dell’indice:

  • fornire una panoramica sul discorso della sostenibilità all’interno dell’industria e della comunità calcistica;
  • monitorare i passi che i club europei stanno facendo in questo ambito.

Ebbene, al momento il livello di divulgazione risulta in linea di massima scarso. Con solo due casi che svettano in positivo: il Borussia Dortmund e il Juventus Football Club. Qualche miglioramento anche in casa AS Roma.

Vedremo quali saranno, nei prossimi mesi, gli aggiornamenti su questo fronte: certo è che, nel contesto di un’economia ineluttabilmente destinata a progredire in direzione della sostenibilità e della circolarità, continuare a fare i vaghi sul tema pagherà sempre meno. Un update, insomma, appare inevitabile.

Così come, se hai intenzione di investire nel calcio o in un altro sport, deve essere il confronto con un consulente finanziario: potrete valutare insieme quali occasioni prendere in considerazione per arricchire il tuo portafoglio.

Investire con noi è semplice!

Scegli tu se parlare con un esperto o farti consigliare dal nostro innovativo servizio di consulenza finanziaria digitale MYMoneyCoach.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Prima della sottoscrizione dei prodotti di investimento consulta i KIID e i prospetti informativi disponibili sul sito ing.it, sezione Investimenti e Risparmio – Fai da te o sul sito del Collocatore. Foglio informativo e documento informativo MIFID disponibili sul sito ing.it o nei nostri punti fisici.

Il presente articolo è stato redatto dal team del blog AdviseOnly.com e ha una finalità esclusivamente informativa. Non va quindi inteso in alcun modo come consiglio finanziario, economico o di altra natura e nessuna decisione, di investimento o di altro tipo, deve essere presa unicamente sulla base dei contenuti qui riportati. L’articolo non costituisce da parte di AdviseOnly.com un’offerta al pubblico d’acquisto o vendita di titoli e più in generale di strumenti finanziari e/o attività di sollecitazione all’investimento, ai sensi del decreto legislativo 24/02/1998, n. 58.