ING BANK N.V. Milan Branch usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare, scorrendo la pagina o selezionando un qualsiasi elemento del sito accetti l'utilizzo dei cookies, anche quelli di profilazione propri e di altri siti con finalità commerciali. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo dei cookies, clicca qui.

COVID-19: insieme, anche da casa

#lontanimavicini, info e domande, sospensione Mutuo, orari Call Center, Filiali solo su appuntamento

Io resto a casa

Tutto quello che puoi fare da casa e gli aggiornamenti COVID-19 importanti per te

COVID-19: aggiornamenti importanti su Mutuo Arancio

Informazioni e risposte per te!

Mutuo_Arancio_FocusMutuo_Arancio_Focus

Sospensione rate mutuo

In questo momento delicato sappiamo quanto è importante per te sapere se è possibile richiedere la sospensione delle rate del tuo mutuo.

Qui trovi tutto quello che devi sapere per richiedere la sospensione.

ING, a seguito

  • della delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili
  • del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio  2020 recante ‘Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19’
  • dell’individuazione dell’elenco dei comuni interessati dalla misure urgenti di contenimento del contagio di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 contenente ‘Disposizioni attuative del suddetto decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020’ (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020)
  • dell’ordinanza del Capo della Protezione civile n. 642 del 29 febbraio 2020 recante ‘Ulteriori interventi urgenti in relazione all'emergenza relativa al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili’ (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 53 del 2 marzo 2020),

comunica che

i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici ubicati nel territorio dei comuni individuati nell’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 (ovvero strettamente connessi alla gestione di attività di natura commerciale ed economica, anche agricola, in relazione alla quale si ha la sede operativa nei medesimi comuni) hanno diritto  di chiedereagli istituti di credito e bancarila sospensione delle rate dei medesimi mutui, fino alla cessazione dello stato di emergenza (optando tra la sospensione dell'intera rata e quella della sola quota capitale) previa presentazione di autocertificazione con l'indicazione del danno subito, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e successive modificazioni ed integrazioni.

La sospensione delle rate:              

  • comporterà il congelamento del pagamento delle rate in scadenza durante il periodo di sospensione che riprenderà al termine dello stesso secondo il piano di ammortamento originario;
  • sarà a titolo NON ONEROSO (ovvero per il periodo di sospensione NON matureranno e quindi non saranno addebitati gli interessi contrattualmente previsti);
  • potrà essere revocata dal mutuatario in qualsiasi momento;
  • non comporterà alcuna segnalazione di insoluto alle banche dati in relazione alle rate sospese.

Se hai subìto dei danni e vuoi richiedere la sospensione del mutuo o hai bisogno di qualche chiarimento, chiedi supporto in filiale oppure contattaci al numero gratuito 800.71.72.73 da telefono fisso o allo 02.9996789 da cellulare o dall’estero.

N.B. i comuni dell’allegato 1 interessati dalla misure urgenti di contenimento del contagio sono: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini, Vo’.

1) Quali sono le categorie che possono richiedere la sospensione?

Possono richiedere la sospensione delle rate:

  • lavoratori dipendenti, a tempo determinato o indeterminato
  • lavoratori autonomi
  • liberi professionisti

La presentazione dell’ISEE per accedere al fondo non è richiesta per il periodo di 9 mesi dall’entrata in vigore del decreto.


2) Per quali motivi posso chiedere la sospensione?

Puoi chiedere la sospensione del mutuo se ti trovi in una di queste situazioni:

  • cessazione del rapporto di lavoro subordinato (sia tempo indeterminato sia determinato)
  • cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, o di rappresentanza commerciale o di agenzia (art. 409 n. 3 del c.p.c.)
  • morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all'80%. In caso di mutuo cointestato, la domanda può essere presentata dal cointestatario del mutuo o dall'erede che subentra all’intestatario del mutuo
  • sospensione dal lavoro riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni

Possono richiedere la sospensione del mutuo anche i lavoratori autonomi e i liberi professionisti che autocertifichino di aver registrato, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, un calo del proprio fatturato, superiore al 33% del fatturato dell’ultimo trimestre 2019.


3) Per quanto tempo posso chiedere la sospensione delle rate del mutuo?

La sospensione delle rate del mutuo può essere richiesta non più di 2 volte, per una durata massima complessiva di 18 mesi.

Per chi ha già usufruito di un’analoga sospensione in passato, i mesi dovranno essere in totale massimo 18.

Se sei un lavoratore autonomo o libero professionista, puoi fare richiesta di sospensione entro 9 mesi dall’entrata in vigore del decreto «Cura Italia».


4) Per quali tipi di mutui?

La sospensione può essere richiesta per i mutui:

  • di acquisto prima casa surroga per un mutuo contratto per l’acquisto di abitazione principale
  • con un importo erogato del mutuo non superiore a 250 mila euro
  • in ammortamento da almeno un anno al momento della presentazione della domanda
  • in cui l’immobile non sia classificato come «di lusso» (categorie catastali A1, A8 e A9)

Il richiedente della sospensione deve essere proprietario dell’immobile titolare del mutuo stesso. Nel caso di un mutuo cointestato, basta che questa condizione valga anche solo per uno dei due intestatari.

Sono esclusi dalla possibilità di richiedere una sospensione:

  • mutui con un ritardo nei pagamenti superiore a novanta giorni continuativi
  • mutui che fruiscono di agevolazioni pubbliche
  • mutui con un’assicurazione che tutela il mutuatario dal rischio di non riuscire a pagare le rate del mutuo, che rimborsa le rate sospese ed è efficace nel periodo della sospensione

5) Come posso aderire?

Ad oggi non è ancora stata definita la modalità per richiedere la sospensione del mutuo dopo la pubblicazione del decreto «Cura Italia». Non appena saranno disponibili troverai tutte le informazioni sempre in questa pagina.

Per poter definire la modalità siamo in attesa di:

  • decreto attuativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che approfondirà alcuni dettagli in merito
  • aggiornamenti da Consap sulle modalità di presentazione della richiesta e la documentazione da allegare

Ad oggi, il processo di richiesta di sospensione delle rate segue infatti questi step:

  • Il cliente presenta la domanda di sospensione alla banca, insieme alla documentazione necessaria. Il modulo della domanda è solitamente scaricabile dal sito di Consap, ma siamo in attesa della nuova versione aggiornata dopo la pubblicazione del decreto «Cura Italia»
  • La banca, verificata la correttezza, invia la domanda a Consap, insieme alla documentazione
  • Consap valuta la pratica e invia la comunicazione di risposta alla banca che informa il cliente

6) Posso sospendere anche le rate di un prestito?

Il decreto fa riferimento solo ai mutui per l’abitazione principale.


7) Il nuovo decreto sostuisce il decreto legislativo 6/2020 per i comuni delle zone rosse?

Il nuovo decreto non sostituisce il precedente.

Per i soggetti titolari di mutui relativi ad edifici nel territorio dei comuni di

Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vo’, è valido il D.L. 6/2020, pertanto, possono richiedere la sospensione delle rate dei mutui, fino alla cessazione dello stato di emergenza.

La sospensione delle rate per gli immobili nei comuni sopra citati:             

  • comporterà il congelamento del pagamento delle rate in scadenza durante il periodo di sospensione che riprenderà al termine dello stesso secondo il piano di ammortamento originario
  • sarà a titolo NON ONEROSO (ovvero per il periodo di sospensione NON matureranno e quindi non saranno addebitati gli interessi contrattualmente previsti e non vi saranno costi di adesione)

Per i dettagli del D.L. 6/2020 puoi consultare la news dedicata

Dove_ci_trovi_FocusDove_ci_trovi_Focus

Filiali e Arancio Store

Nuovi orari e modalità di accesso ai nostri punti fisici

Prima di uscire da casa verifica la disponibilità e prendi un appuntamento 
Conto_Corrente_Arancio_FocusConto_Corrente_Arancio_Focus

Operazioni e servizi

Dalla tua Area Riservata puoi:

  • Disporre bonifici verso l'Italia e verso l’Unione Europea (area SEPA) online gratuitamente fino a 50.000€, 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, tramite il sito web o la nostra App;
  • Effettuare le principali operazioni e pagamenti, come bollettini postali, ricariche telefoniche da sito e da App, MAV, RAV e F24, CBILL pagoPA.
App_Face_IDApp_Face_ID

A portata di... App

Ci trovi sul tuo smartphone

Con l’App ING:
  • Accedi alla tua Area Riservata e autorizzi le operazioni;
  • Puoi disporre i tuoi pagamenti e vedere il saldo e i movimenti dei tuoi conti;
  • Gestisci le tue carte e con le notifiche attive resti sempre aggiornato suoi tuoi movimenti.