Mutui

Che cos’è la rinegoziazione del mutuo?

La rinegoziazione è la modifica di una o più condizioni economiche del proprio contratto di mutuo con la stessa banca che l’ha erogato. Con Mutuo Arancio le condizioni che possono essere rinegoziate rispetto al contratto originario sono: 

  • tipologia di tasso di interesse: si può richiedere il passaggio dal tasso variabile al tasso fisso o fisso rinegoziabile; 
  • spread: si può richiedere di rinegoziare lo spread, ossia il costo percentuale che la banca aggiunge al tasso di riferimento;
  • durata del mutuo: si può richiedere di allungare la durata del proprio mutuo a tasso variabile fino a un massimo di 5 anni.

La rinegoziazione deve essere richiesta alla propria banca e, in caso di accettazione, vengono approvate le nuove condizioni economiche concordate. In alcuni casi, lo Stato può intervenire per regolamentare la possibilità di rinegoziare il mutuo, definendo le condizioni necessarie per poterne fare richiesta e le modalità di rinegoziazione. 
La rinegoziazione del mutuo è gratuita, non comporta spese notarili, commissioni bancarie né costi aggiuntivi a carico del mutuatario e permette di mantenere gli eventuali benefici fiscali (come, ad esempio, la detrazione degli interessi passivi del mutuo). 

Stai affrontando un momento di difficoltà o vuoi richiedere la rinegoziazione del tuo mutuo? Scrivici in chat, un esperto di Mutuo Arancio ti risponderà il prima possibile. 

Se, invece, stai cercando informazioni sulla rinegoziazione del mutuo come previsto dalla Legge di Bilancio 2023, leggi QUI.