Newsroom

Notizie e informazioni di ING Italia

ING Italia: prosegue l’impegno nelle rinnovabili con un nuovo finanziamento a F2i per tre parchi eolici

Negli ultimi dodici anni ING ha finanziato in Italia progetti e investimenti legati alle rinnovabili per oltre 1,2 miliardi di euro

ING Italia è coinvolta nel finanziamento da 125 milioni di euro a F2i – Fondi Italiani per le Infrastrutture S.g.r. S.p.A. per tre parchi eolici.

L’operazione di finanziamento su base multi-borrower è destinata (i) al rimborso delle linee di credito esistenti in capo a tre partecipate, VRG Wind 030, 040 e 060, operanti nel settore eolico e con una capacità installata complessiva di 138 MW, detenute da F2i ER1 S.p.A., (ii) al finanziamento integrale della realizzazione di due ampliamenti per 18 MW complessivi di uno dei parchi eolici in esercizio e (iii) ad ottimizzare la struttura finanziaria delle tre società.

L’operazione si caratterizza per la sua particolare complessità sia per la natura multi-borrower con ampliamento di 18 MW su base merchant di uno dei 3 parchi eolici, sia per la struttura finanziaria innovativa nella durata del finanziamento, superiore al periodo incentivato.

Il pool di banche finanziatrici è composto, oltre ad ING Italia, da Bayerische Landesbank, BNP Paribas Italian Branch e Société Générale Milan Branch.

ING è fortemente impegnata sia a livello locale sia a livello globale sul tema della sustainable finance: la divisione Wholesale Banking di ING, che dal 2007 opera con un team dedicato ai finanziamenti alle energie rinnovabili, nell’arco di dodici anni ha finanziato in Italia progetti e investimenti per un valore di oltre 1,2 miliardi di euro.

I risultati di ING nel campo della sostenibilità a livello globale sono confermati anche dall’inserimento del Gruppo ai primi posti nelle classifiche di settore. Nel 2018 ING è stata confermata come “leader” nel settore bancario da Sustainalytics, provider globale di rating e ricerche sulla sostenibilità. ING ha inoltre ottenuto il punteggio di 82 su 100 nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI), ampiamente sopra la performance media del proprio settore, pari a 54 punti.